Your search results

La Struttura

FONDAZIONI

Dirette in cemento armato del tipo continuo a travi rovesce o platea e muri continui, realizzate con calcestruzzo avente caratteristiche C25/30 kg./cmq. e ferro tondo per c.a. con caratteristiche B450C kg./cmq. compreso getto di sottofondazione in calcestruzzo.

 

STRUTTURE PORTANTI IN ELEVAZIONE

Eseguite con murature portanti in c.a. al piano interrato, con pilastri in cemento armato e con gradini scale in c.a. realizzati con calcestruzzo avente caratteristiche C25/30 kg./cmq. e ferro tondo per c.a. con caratteristiche B450C kg./cmq.

SOLAI

Con travi e cordoli perimetrali in c.a. gettati in opera, solaio a copertura del piano interrato del tipo a piastra portante con calcestruzzo C25/30 kg./cmq. armato con rete elettrosaldata e ferri di armatura superiore e inferiore tondo per c.a. B450C kg./cmq. solai di copertura dei piani superiori realizzati in latero-cemento con pignatte e massetto + nervature in calcestruzzo C25/30 kg./cmq. e ferro tondo per c.a. B450C kg./cmq.

MURATURE PERIMETRALI

Al piano interrato in cemento armato sp. cm. 20/25, ai piani fuori terra ci saranno murature di tamponamento perimetrali costituite da: (partendo dall’interno) intonaco a base di gesso , paramento in mattoni forati sp. cm. 8; pannello coiben te in lana di roccia o similare sp. cm 8; blocco termoisolante tipo poroton 700 sp. cm. 20/25; strato di intonaco; cappotto esterno in polistirene sp. cm. 12; doppia rasatura di finitura con interposta rete e strato finale di in tonaco in pasta colorato .

INTONACI

Tutti i locali di abitazione, i sottoscala, le pareti e i soffitti saranno intonacati con intonaco “PRONTO”. Su tale intonaco “pronto” verrà eseguita una rasatura con gesso a scagliola da stuccare e calce adesiva in uno strato non inferiore a mm. 5. Tutti gli spigoli delle pareti interne avranno paraspigoli del tipo in lamiera zincata a tutta altezza. Bagni e cucine, per le parti non rivestite, saranno finiti ad intonaco civile su sottofondo di intonaco rustico. Dove previsto il rivestimento in ceramica, le pareti saranno intonacate con intonaco rustico spessore mm. 15. I soffitti dei box e delle cantine, realizzati in c.a. a vista, potranno essere lasciati al naturale. I muri in c.a. della rampa box verso strada e del corsello, potranno essere lasciati al naturale.

IMPERMEABILIZZAZIONI

L’impermeabilizzazione di tutte le superfici dei balconi e dei loggiati sarà eseguita con doppia membrana impermeabile prefabbricata a base di bitume modificato a base di elastomeri, armata con fibra di vetro. Tale impermeabilizzazione, verrà posta su massetto di pendenza in conglomerato cementizio.

I muri controterra dei locali interrati verranno impermeabilizzati con la posa di una membrana impermeabile prefabbricata a base di bitume modificato con elastomeri, armata con fibra di vetro, spessore mm. 4, da 3 Kg./mq. e saldata a caldo + telo di protezione in pvc bullonato, o pannello di polistirolo sp cm 2 incollato.

Le coperture piane con sottostanti alloggi saranno realizzati come segue: – guai na bituminosa armata con velovetro per barriera al vapore posata a caldo su solaio, spessore mm. 3 – coibentazione con pannelli in stiferite o polistirene sp. cm. 12 – massetto ripartitore in calcestruzzo sp. cm. 5 con rete elettrosaldata – formazione mass etto per pendenze – doppia guaina bituminosa armata sp. mm. 4+4 con velovetro, risvoltata in guscia posata a caldo – pavimentazione in piastrelle prefabbricate di cemento cm 40*40/50*50 poste con piedini in pvc “tipo galleggiante”. – formazione pilette sca rico o inserimento gocciolatoi orizzontali sopra il primo strato. In alternativa potrà essere realizzata una copertura in pannelli accopiati in alluminio preverniciato sp 7/10 e poliuretano.

La soletta di copertura dei boxes verrà impermeabilizzata con la posa di una doppia membrana impermeabile prefabbricata a base di bitume distillato modificato con tecnopolimeri, armate con velovetro rinforzato, spessore mm. 4 sopra una caldana per la formazione delle pendenze. Si dovrà poi realizzare un massetto di protezione in calcestruzzo previo posa foglio polietilene, e uno strato di drenaggio con ghiaia grossa e ghiaietto, protetto da un foglio filtrante “tessuto non tessuto”, a separazione della terra di coltura. In alternativa alla ghiaia potrà essere posato un materassino drenante (Enkadrin). Le acque meteoriche saranno smaltite, tramite pluviale con bocchettoni protetti, nella rete generale di deflusso.

SOTTOFONDI E VESPAI

Caratteristiche tecniche e descrizione:
I sottofondi alle pavimentazioni in ceramica e legno saranno eseguiti previa esecuzione di massetto alleggerito composto da inerte leggero legante idraulico, cemento tipo C25/30 e additivo, posto a rasatura reti tecnologiche. Il massetto ripartitore in malta di cemento posto quale sottofondo alla pavimentazione da incollare costituisce parte del sistema di riscaldamento a pannelli radianti più sotto descritto e verrà realizzato nello spessore di cm.5 con impasto a q.li 3 di cemento R325.

LATTONERIE

Tutte le lattonerie necessarie per la protezione dei muri (scossaline, angolari, gocciolatoi) e per lo smaltimento delle acque piovane (canali, converse, pluviali ect..) saranno realizzate in alluminio preverniciato, opportunamente pressopiegate, complete, ove necessario, di sormonti rivettati, siliconati e giunti di dilatazione meccanici, sp. 8/10 con colore a scelta della D.L. I pluviali di scarico della copertura, se esterni, saranno in alluminio, completi di curve, staffe, collari. Al piede verrà posato un pozzetto di ispezione completo di chiusino. Torrini di esalazione in muratura.

FACCIATA, MURATURE E TAMPONAMENTI

Le murature di tamponamento saranno costituite da:

Tipo con rivestimento in pasta colorata:

  • rivestimento esterno con intonachino in pasta colorata con colore a scelta della D.L.
  • pannello di polistirene ad alta densità “cappotto” sp. cm. 12 incollato e ancorato alla muratura di laterizio mediante tasselli rasato con doppia mano di finitura cementizia con interposta rete fibra di vetro rinforzata
  • muratura in blocchi termoisolanti tipo poroton P 700 sp. cm. 20
  • pannello isolante termoacustico in lana di roccia o similare sp. cm. 8
  • tavolato interno in mattoni forati da cm. 8x12x24 (con base d’appoggio sulla soletta di cm. 8, poggiante su strato separatore fonoisolante
  • intonaco interno a base gesso

Tipo con rivestimento grès porcellanato tipo ceppo:

  • rivestimento esterno in listello di gres porcellanato ancorato al sottostante paramento in laterizio, con formati e colori a scelta della D.L.;
  • muratura in blocchi termoisolanti tipo poroton P700 sp. cm. 20
  • pannello isolante termoacustico in lana di roccia o similare sp. cm. 8 + cm. 12
  • tavolato interno in mattoni forati da cm. 8x12x24 (con base d’appoggio sulla soletta di cm. 8, poggiante su strato separatore fonoisolante
  • intonaco interno a base gesso

Tavolati Divisori:

I tavolati divisori interni saranno in mattoni forati da cm. 8x12x24 o 8x24x24 con base d’appoggio sulla soletta di cm 8 su strato fonoisolante. Base d’appoggio cm. 12 per i divisori dei bagni. Pareti divisorie interne tra le unità saranno costituite da doppio tavolato in blocchetti di laterizio semiportanti sp. 8/12 con interposto pannello di isolante termoacustico in lana di roccia o similare e telo isolmant verticale Pareti divisorie autorimesse e cantine: tavolato costituito da mattoni di cemento faccia a vista sp. cm. 12 a giunto stilato.

BALCONI, TERRAZZI, PAVIMENTAZIONI ESTERNE

I parapetti dei balconi e i parapetti di copertura potranno essere realizzati in cemento armato opportunamente intonacati, le copertine saranno in pietra chiara sp. cm. 3 complete di gocciolatoio o in alternativa in alluminio preverniciato tinta RAL Dove previsto in progetto il parapetto verrà integrato con fioriere metalliche in ferro verniciato o alluminio preverniciato tinta RAL. I pavimenti dei balconi e dei terrazzi saranno realizzati in piastrelle di gres ceramico per esterni antigelivo completi di zoccolini nei formati e colori a scelta della D.L.

VANO SCALA E LOCALE ACCESSORI

La scala comune avrà il rivestimento dei gradini in pietra naturale: colore a scelta D.L. pedate spessore cm. 3, alzate spessore cm. 2, con lavorazione “a scuretto” all’incontro tra alzata e pedata.. I pavimenti al piano interrato del vano scala, corridoi pedonali e locali accessori al piano interrato saranno realizzati con piastrelle di grès.

NOTE

Le fotografie contenute nella presente descrizione hanno puramente scopo illustrativo e non sono in ogni modo vincolanti ai fini realizzativi. Alla Parte Venditrice e alla Direzione Lavori è data facoltà di introdurre varianti al progetto per il migliore sfruttamento delle aree come pure di introdurre quelle varianti che si rendessero necessarie alle strutture, ai servizi della casa (come scarichi, canne fumarie, colonne montanti, cassonetti interni verticali e orizzontali), alla distribuzione degli apparecchi sanitari e a quant’altro fosse eventualmente prescritto dalle competenti autorità comunali in funzione dell’ottenimento dei nulla osta alla costruzione ed alla abitabilità. E’ inoltre facoltà della Parte Venditrice e della Direzione Lavori apportare in modo esclusivo e a proprio insindacabile giudizio tutte le modifiche che si ritenessero necessarie alle opere sopra descritte purché i materiali utilizzati abbiamo qualità e caratteristiche di pari livello. Non sono da ritenersi valide le misure prese in scala da disegni, brochure e pubblicità, anche se tale documentazione fosse fornita dalla proprietà.

Compare